Fuori tempo

(Foto personale)

A quest’ora del giorno qui l’aria si ferma e anche a spostare lo sguardo si fa fatica. È un’ora popolata di suggestioni da cui nascono immagini fuori tempo:
e tantu ‘mbiddati eu ‘ndavia l’occhi supra a chija bucca spinusa chi mi si pungìru tutti e poi, ‘nta nenti, bbampai d’amuri.

(Così tanto incollati avevo gli occhi su quella bocca spinosa che si punsero del tutto e poi, in un niente, bruciai d’amore)

Stralcio

(Foto personale)

… la porta era socchiusa come un sospiro in mezzo alle labbra e lui vi poggiò gli occhi come armi da una feritoia.
La fece subito patria: dal lungo Appennino della schiena fino alle tonde isole emerse.
Poi vide le sue anche spingere l’aria e voltare il mondo, allora vi riconobbe la contraddizione che di giorno le serrava la bella bocca e tremò, straniero, senza neppure toccare terra…