Chi sono

Son forse un poeta?
No, certo.
Non scrive che una parola, ben strana,
la penna dell’anima mia:
“follia”.
Son dunque un pittore?
Neanche.
Non ha che un colore
la tavolozza dell’anima mia:
“malinconia”.
Un musico, allora?
Nemmeno.
Non c’è che una nota
nella tastiera dell’anima mia:
“nostalgia”.
Son dunque… che cosa?
Io metto una lente
davanti al mio cuore
per farlo vedere alla gente.
Chi sono?
Il saltimbanco dell’anima mia.

(Aldo Palazzeschi)

Ecco: io non sono Palazzeschi ma lo stesso ho deciso di mettere il mio cuore dietro ad una lente.

Per offrire pensieri,  storie, appunti di vita, favole e sogni.

Ma è anche un regalo che mi faccio: raccontarmi e raccontare, liberamente.

Sono una Bloggastorie

Ci provo almeno!

Mita

Annunci

54 pensieri riguardo “Chi sono

    1. forse la ricerca non porterà alla soluzione dei dubbi, magari ne farà nascere altri o addirittura fornirà risposte che è difficile ascoltare, tuttavia l’immobilità è ben peggiore… sono contenta che ti piaccia la presentazione, per molti anni, a fasi alterne, questa poesia è stata un’eco nelle mie orecchie.Credo di averle dato un giusto posto.
      Grazie

      Mi piace

      1. E’ vero, però bella serata, bella gente e poi, soprattutto, base di partenza e non di arrivo! L’unico dettaglio, come scrivevo anche su FB (ma mi sa che ci tornerò anche qui sul blog), la strana sensazione di essere il diciamo “meno giovane” della compagnia! 🙂

        Mi piace

  1. Coraggioso mettere la lente davanti al cuore. Mi piace questo atteggiamento, spavaldo, assetato, forte, pronto a ricevere anche i raggi di luce che possono fargli prendere fuoco. Non posso proprio perdermi i tuoi post, mi sa 🙂

    Mi piace

  2. Arrivo da Facebook dove sono iscritta da poco. Ho letto ciò che hai scritto e hai proprio ragione! Le amicizie mi sono state suggerite, però il fatto è che effettivametne io non avessi mai letto il tuo blog. Bella presentazione. Recupererò.

    Mi piace

    1. E io ti ringrazio per la tua sincerità! Al di là della tua permanenza su queste pagine, che ha come motivo principale la condivisione, sono contenta che tu abbia voluto sapere chi sono nel posto che più mi rappresenta.
      Grazie 🙂

      Liked by 1 persona

    1. Grazie!
      Nella presentazione era Quello che più rappresentava il mio sentire (e successivamente anche “chi non sono”).
      Sono felice che tu abbia sentito la firza in quello che scrivo, in effetti dietro c’è molto di più di quanto emerga a una prima lettura.
      Passo volentieri da te 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...