Sud (post vecchio solo nella data)

(Foto personale)

Il sud ha un silenzio appannato, è una voce dentro l’acqua quando piove, il respiro trattenuto nell’afa di agosto.
Il sud è la grancassa nella festa del santo, l’applauso alla madonna al mare e fiori salati che hanno imparato a galleggiare prima di morire.
Il sud coltiva rose che non seccano al sole e ingrassano con il poco che se punge le mani fa invece dolce la bocca.
Il sud sa conservarsi sotto sale assieme alle litanie e all’incenso dei vecchi per sopravvivere al tempo dell’inverno e dei tempi.
Il sud affonda i sassi negli occhi, gli occhi nei sassi e i passi nella rena. E non ha tetti ma grappoli d’uva appesi al sole che fanno bianca pure l’anima.
Il sud con un solo dito ti preme il petto e ci ficca dentro la memoria, perchè è l’unica risposta che conosce all’addio.

(Quando ritorno è di nuovo nascere. Quando ritorno è di nuovo assenza)

Annunci