Fertile (non è un caso quando, trascorso il tempo, le stesse parole ritornano lo stesso giorno)

(Foto personale) 

Ci siamo perdonati di avere incollato il vento alle nostre mani di carta piegata male e ci sono volute le api per insegnarci come si fa a sporcarsi di nettezza quando il dono è inconsapevole e poi pure i vermi ciechi per capire come farci fertili. Ci siamo perdonati d’essere stati uomini che hanno bucato gli orli con un dito per dire persa la felicità e di essere stati soltanto un mucchio di pensieri fragili se la prima aria di marzo ha potuto facilmente soffiarci in agosto imputridendo il grano. Ci siamo infine perdonati anche il perdono, quello ancora troppo asciutto da non saper chiamare sudore.

Annunci

14 pensieri riguardo “Fertile (non è un caso quando, trascorso il tempo, le stesse parole ritornano lo stesso giorno)

      1. so bene che vale sempre il detto: fate ciò che dico e non ciò che faccio, ma tu, tu, eh beh, di te potrei anche innamorarmi… (no scusa, lo sono gia…:))))

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...