Seppi dopo

(Foto personale)

Seppi soltanto dopo la mia storia, quando imparai che non bastavano più le mie dita ai conti e avrei voluto allora corti rami di pero selvatico al loro posto e su ognuno bianchi corimbi eretti, per credere che il tempo immacola anche in mezzo alle spine, e frutta come un ventre.

Annunci

12 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. chiaralorenzetti
    Mar 25, 2017 @ 22:36:02

    Qui, da te, trovo sempre la poesia.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  2. massimobotturi
    Mar 25, 2017 @ 23:21:29

    Portare in sé l’ingenuità pura dell’acerbo,è segno di grande maturità.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  3. Emilia Barbato
    Mar 26, 2017 @ 13:25:31

    Molto bella

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  4. newwhitebear
    Mar 26, 2017 @ 16:50:16

    parole piene di poesia. Mani, fiori di pesco…
    Sereno pomeriggio, blogghina

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  5. massimolegnani
    Mar 27, 2017 @ 23:32:49

    i due verbi, immacola e frutta, fanno la differenza tra creatività e banalità
    (superfluo dire da che parte stai tu:))
    ml

    Liked by 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: