La fretta è verde

image

(Foto personale)

La fretta è verde.Tu non credi?
Mi fa acerbe le parole.
Come a te le dita in quel giorno d’Ognissanti, veloci ad aprire bocca e gambe, senza aspettare e non vestire a lutto la prima spremitura.
O solo per non avere dei nostri morti gli occhi addosso.

Annunci

27 pensieri riguardo “La fretta è verde

    1. In un certo senso forse è cosi ma appartiene più a un’età fresca, che guarda in avanti.
      Questo vale allora per le mie parole che a volte sento “immature”.
      Tuttavia devo dirti che in molte cose ho imparato ad essere lenta…

      Mi piace

    1. Raramente mi dilungo con i commenti sul mio o su altri blog ho paura di annoiare o altro, insomma tendo a non fare quello che sono di persona: una chiacchierona.
      Però questo te lo devo dire perchè il fatto di scrivere qui, senza bozze, quasi sempre dal cellulare, senza rifletterci troppo o con troppe domande o con particolare cura delle regole, per me è un modo di guardarmi per quella che sono e quella che sono esce fuori così. Insomma mi scopro e “mi scopro”.
      Ecco perchè quando mi capita di leggere che le mie parole arrivano per come sono io mi sento felice, e arrosisco dentro e fuori di me se ci sono persone che leggono con la pelle morbida per sentire la pressione anche del mignolo che è una mia parola. Tu sei tra quelle persone.
      Volevo che lo sapessi.
      🙂

      Liked by 1 persona

    1. Ti racconto una cosa: da piccola cercavo di aprire i petali nei boccioli delle rose. Avevo fretta di vedere il fiore Oggi guardo e aspetto e aspetto e aspetto. Ho imparato.
      Con le parole invece certe volte ho ancora fretta ed è un peccato… ma imparerò 😉
      Grazie Primula e un grande abbraccio :-*

      Mi piace

  1. Frutti verdi, acerbi e frettolosi si tingono d’oro e porpora nelle pieghe del tempo.
    Maturi cadono e si consumano reclamando ciò che son stati e quel che saranno.

    Mi piace

    1. Mi verebbe da dire che nelle pieghe del tempo è vero sì che i frutti maturano, ma nelle “piaghe” del tempo essi marciscono… ecco allora che il frutto quando cade, quando è a terra, va raccolto.
      Non sempre il tempo è quello giusto. Non sempre di tempo ne rimane.
      Grazie del passaggio.

      Mi piace

      1. É vero che la tempistica del “raccolto” condiziona la bontà del frutto..per questo bisogna dimenticare quel che é marcito e cogliere quel che di buono la pianta continua a regalarci..grazie a te per l’attenzione

        Liked by 1 persona

      2. Questa è un modo di vedere che mi piace ma se sposato a un concetto di cura nei confronti della pianta. Facile cogliere senza aver prima dato da bere, coperto radici, smosso la terra e potato rami secchi. Non credi?

        Mi piace

    1. Sei fortunato.
      Io invece combatto spesso con le “cicaline” che vogliono le mie piante e che non sono più come prima dopo il loro assalto; non è sempre facile liberarsi di loro senza schiacciarle.

      Mi piace

      1. Credo che la potenza di un testo poetico sia quella di evocare nel lettore una serie di immagini, ricordi, musiche, parole… Leggevo il tuo post e mi sono trovata catapultata in una storia cruda. Sicuramente tu alludevi ad altro ma per me è stato emozionante leggerti.

        Liked by 1 persona

      2. Voglio ringraziarti! Prima di tutto per avermi risposto (era una mia curiosità e avresti tranquillamente potuto non farlo, soprattutto se c’è di mezzo un privato “crudo). In secondo luogo perché è bello sapere che le mie parole sono in grado di evocare, scrivo spesso con immagini proprio per offrire libertà a chi legge di “sentirle” anche se nascono da sensazioni o esperienze diverse.
        Per quanto riguarda il post voglio dirti che il ricordo a cui mi riferisco è bello ma l’occasione per ricordarlo no, da qui il mio pensiero sulla fretta e l’attesa.
        Certe cose come le parole devono maturare al tempo giusto, così -per me- si apprezza la bellezza del piacere in senso lato.
        Grazie ancora!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...