Il destino in mano

image

(Foto personale)

Ho provato a invecchiare la mia mano nel gioco dei se.
Così ho spiato, prima delle ore, tutti i passi e ho cercato col dito indice linee da puntare e schiene da curvare; ho disegnato cerchi su polpastrelli bruciati e ho riempito di terra ogni monte sul mio palmo. 

Mentre adesso, giovane, la mia mano trema anche solo per la luce di una stella.

Annunci

17 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. rideafa.
    Ott 01, 2014 @ 12:47:55

    canzone meravigliosa, oltre il resto.

    Mi piace

    Rispondi

  2. poetella
    Ott 01, 2014 @ 14:52:20

    ehi, blogghina… io l’invito te l’ho mandato…
    ma mi sa che ho fatto pasticci…
    se volessi accedere al mio blog, al primo accesso mi sa che ti apparirà la possibilità di chiedermelo…
    vedi un po’ tu…
    😉

    Mi piace

    Rispondi

  3. tramedipensieri
    Ott 01, 2014 @ 17:18:44

    🙂

    Mi piace

    Rispondi

  4. mododidire
    Ott 01, 2014 @ 20:44:57

    Una canzone meravigliosa, la ascoltavo l’altro ieri. Due Martini e già diventiamo telepatiche!

    Mi piace

    Rispondi

  5. ludmillarte
    Ott 02, 2014 @ 17:37:00

    il gioco dei se…è più “facile” della luce di una stella (mi piace molto, complimenti).

    Mi piace

    Rispondi

  6. tuttotace
    Nov 14, 2014 @ 16:42:41

    Non conoscevo Cristina Donà, grazie. Bello quello che hai scritto.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: