Acrobazie amorose

trapezisti

Ti lancio o ti lascio mi chiedo dubbiosa

(Purchè tu decida amata mia sposa)

L’istinto è scrollare il mio bel piedino

per farti cadere non molto vicino

(Se credi sia giusto …fallo ma poi

 sei proprio sicura che è quello che vuoi?)

Ah! Adesso t’importa di ciò che io penso!

Peccato mio caro che non abbia più senso

(Suvvia  abbassa lo sguardo e guardami un po’

lo vedi che ancora ai tuoi piedi io sto)

Tu giochi e ti aggrappi ad ogni parola

intanto la sera io dondolo sola

(Perdonami oggi il vizio di ieri

ti giuro che i miei occhi sono sinceri)

Un nuovo equilibrio dobbiamo trovare

non sempre il trapezio possiamo lanciare,

ché in aria mi stanco e posso cadere

se poi le tue mani non mi sanno tenere

(Allora scendiamo di nuovo per terra

nè funi, nè assi e nemmeno più guerra

tu prova a saltare tra stelle comete

vedrai  sarò io la tua prossima rete)

Annunci

19 pensieri riguardo “Acrobazie amorose

  1. 🙂 non sai quante volte a me hanno fatto cadere, senza farsi venire il minimo dubbio 🙂 Sei sempre maestra nel far volteggiare le parole e i pensieri, ardita, aggraziata e armoniosa. Un piacere passare di qui.

    Mi piace

    1. Ehhh ma gli equilibri amorosi sono fragili, spesso senza volere o sapere siamo proprio noi a pendere… bilanciare non è stare immobili ed in asse ma andare su e giù senza cadere!
      Lo sai che questa casa non ha porte…passa, sbircia e fermati quando vuoi!
      Un abbraccio

      Mi piace

      1. Non è che mi manchi l’equilibrio, è che proprio mi vogliono buttar giù dal trapezio, perché rompo le scatole! Grazie per l’ospitalità! Un abbraccio e un sorriso, grande, anche a te…

        Mi piace

      2. addirittura? Allora è arrivato il momento di buttarsi da solo “nella mischia”…. parola d’ordire RISCHIO, sii funambolo ed unico trapezista. Godi di te e donati a te.
        Vedrai che non cercando sarai trovato!

        Mi piace

  2. Genia!
    Mi piace questa tua fiducia nell’amore. E’ equilibrata, per l’appunto. Non è quel giocare a mosca cieca con le mani brancolanti e la convinzione che tutto (e chiunque) sia sempre facile e splendido. Non è amore, tesoro, salsiccia e pomodoro. E non è nemmeno “sono tutti brutti sporchi e cattivi”.
    Alla lettura della prima riga avrei risposto: lasciati lanciarlo. Ma con dolcezza.

    Mi piace

    1. Hai ragione Tilla io ho molta fiducia nell’amore, ho imparato a rispettarlo e a capirlo anche quando la sua lingua parlava in modo strano…ho affinato l’orecchio.
      Nell’equilibrio amoroso i pesi sono due. Quando in equilibrio pensiamo di essere soli a volte l’altro è la fune su cui camminiamo.
      Ps per quanto il lancio sia dolce l’atterraggio non è mai morbido 😉

      Mi piace

  3. che dire …oggi sei solida e saggia e con i piedi per terra davvero….cercherò di farmi influenzare da questa retta, positiva prospettiva. Gli equilibri amorosi sono così vulnerabili
    ti voglio bene

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...