Collezione estiva di Mita: fine della passerella

Questi ultimi due sono gli scatti finali della mia collezione estiva.

Rappresentano la sintesi della mia estate.

Sono uno stimolo per ricominciare un cammino: nuovo per alcuni versi, puntellato dai ricordi per altri.

C’è stato un passato volutamente ricercato nei luoghi di un’origine che non va mai dimenticata; c’è un presente che è reale -per quanto doloroso- e che va guardato con la giusta distanza per non cadere nella trappola della mente; c’è un futuro che devo costruire in maniera salda affinché non crolli come una notte di agosto.

Il mio viaggio è tra le gallerie, tra le onde, in un cielo di nuvole, tra i sassi, nella luce quando attraverso le porte, nell’intreccio di mani tese, nel riposo di un caffè, in un timone da tenere stretto, nella bellezza che voglio e devo cogliere, in uno specchio che riflette ciò che sono.

Nella libertà dai quei confini che io stessa creo.

Ecco gli “ultimi vestiti” della collezione:

La bellezza delle cose sta nell'attimo in cui la cogliamo
La bellezza delle cose sta nell’attimo in cui la cogliamo
Il senso di un "viaggio" è lasciare indietro qualcosa, ricordarlo come parte di un riflesso presente e portare avanti il nuovo che si è scoperto. Questo il senso del mio viaggio d'estate.
Il senso di un “viaggio” è lasciare indietro qualcosa, ricordarlo come parte di un riflesso presente e portare avanti il nuovo che si è scoperto. Questo il senso del mio viaggio d’estate.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...