Lo specchio della Felicità

Un giorno due giovani amici discorrevano sulla felicità.

– “Nessuno è davvero felice!” – diceva uno.

-“Ti sbagli!”- rispondeva l’altro – “l’uomo non può che tendere alla felicità!”-

-“Sei tu che ti sbagli amico mio”- faceva di rimando il primo- “l’uomo misura la propria felicità sull’infelicità altrui”-

E così via, senza mai arrivare ad una conclusione.

Un vecchio, che da un po’ li stava ascoltando, intervenne:

-“Se volete conoscere chi è davvero felice, cercate un uomo e mostrategli la sua immagine allo specchio”-

I due amici, desiderosi di sapere chi di loro avesse ragione, fecero quanto suggerito dal vecchio.

Così, procuratosi uno specchio, iniziarono a mostrare  a chiunque passasse il riflesso del proprio viso.

Tutti, però, inorriditi scappavano via.

Chi, disgustato, diceva:

– ” Vedo un orribile naso grosso”-

Chi, piangendo, si allontanava urlando:

-“Ho le orecchie a sventola!”-

Chi, amareggiato, ripeteva:

-“Ho un occhio storto, ho un occhio storto, ho un occhio storto”-

Ci fu soltanto un uomo brutto e sporco che, rimirandosi allo specchio, disse:

-“Mi chiedete cosa vedo? Ma che sciocchezza!” –

E poi ridendo aggiunse:

-“Io vedo solo un uomo che mi sorride!”-

Detto questo l’uomo si allontanò, strillando, cantando e ballando lungo la strada.

I due amici riferirono quanto accaduto al vecchio, il quale alla fine disse:

“Così come è facile vedere il difetto sul nostro viso, allo stesso modo è semplice pensare al brutto che abbiamo attorno a noi. La  felicità, invece, è quella bellezza che non sappiamo guardare”-

Confusi i due giovani si allontanarono e dopo qualche attimo di silenzio uno dei due concluse:

-“Ci siamo sbagliati entrambi amico mio. A pensarci bene l’unico uomo felice è il pazzo”-

Mita

Annunci

6 pensieri riguardo “Lo specchio della Felicità

  1. Dolce Blogghina non so che dirti, l’apparenza inganna sai? A me il pazzo mette tanta tristezza ma diciamo che se mi chiedi se sono felice posso dirti solo che la felicità si vive per gli attimi di vita vera che ognuno si concede.
    Un abbraccio cara! 🙂

    Mi piace

    1. lila bella! Una volta mi è stato detto: quando ero un bambino per addormentarmi pensavo a 5 motivi di felicità.
      Ecco io penso che quello sguardo sulle cose da bambini non bisognerebbe perderlo…
      Abbraccio forte a te :*

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...